PER COMUNICAZIONI, INFORMAZIONI, RICHIESTE DI COPIONI:
paolocappelloni@yahoo.it
Posizione SIAE: 143322

PROFILO D'AUTORE

Translate

Profilo d'autore

Nell'ambito artistico Paolo Cappelloni nasce come attore di teatro, successivamente si dedica anche alla stesura di testi scrivendo commedie, drammi, brevi racconti, poesie, sia in italiano che in pesarese e in altri dialetti.
Compagnie Teatrali di numerose parti d’Italia e all'estero hanno rappresentato e stanno rappresentando i suoi lavori.

1998
La Compagnia di “Pesaro Villagemette in scena “La chèsa nova” (La casa nuova) – Vincitrice del 1° premio al Concorso “Fare Scena”.
1999
Il “Teatro delle Rosedi Pesaro con “A gim a teatre” e “Mi scusi, signora” (entrambe in dialetto pesarese).
2000
 – Il “Teatro Accademiadi Pesaro con “Che noia la dméniga” ("Che noia la domenica") e “Una lezione di dialetto pesarese”.
2001
Il “Teatro Accademiacon “El strusción” (versione dialettale di "Orilio, Orilio...") (Premio per il miglior attore e la miglior attrice non protagonista alla VI Rassegna di Teatro Dialettale di Porto Sant’Elpidio).
2002
Il “Teatro Accademia con “La chèsa nòva” (versione dialettale de "La casa nuova").
2003
La “Compagnia Dialettale Urbinatecon "L’arplit” (traduzione in dialetto urbinate di “Orilio, Orilio...).
2004
- La "Compagnia Apecchiese" con "L'arpirett" (traduzione in dialetto apecchiese di “Orilio, Orilio...)
- Il “Teatro delle Rose” con "Occupato!" e "Ciac, si gira!"
- Il Laboratorio Teatrale di Cesenatico con "Ciac, si gira!"

- Il Gruppo "Amici di Sergio" (VA) con "Occupato!"
2005
- La Compagnia "La Gulpè di scavezz" con "E valor di baioch" in dialetto faentino (traduzione in dialetto faentino di "Orilio, Orilio...”.
- Il Gruppo Teatrale "Gli Squattri-Nati" di Castellina in Chianti con "Per un paio di soap opera".
- Il Laboratorio Teatrale di Castelnovo ne' monti (RE) con "Ciac, si gira!" (Premio Speciale alla Rassegna Teatrale di San Lazzaro di Savena)
- La "Bottega del Teatro" di Mesagne (BR) con "Ciac, si gira!"
- La Compagnia “Il Sogno” di Genova con “
La casa nuova”.
- La Compagnia Teatrale di Narni (PG) e La Compagnia “
Il Crogiuolo” di Mondolfo (PU) con “Una giornata in cantina”.

2006
Il “Teatro Accademia” di Pesaro con "La gluppa" (versione dialettale di "Una giornata in cantina") (Vincitrice del 2° premio al Festival del Dialetto di Varano).
- La Compagnia "La Gulpè di scavezz" con l’atto unico “Assassinio in condominio”.
- Il Lab. Teatrale "ITIS Cannizzaro" di Colleferro (Roma) con "Per un paio di soap opera".
- "La casa nuova" utilizzato come scheda di lettura presso l'Università di Nizza (La nouvelle maison).
2007

L’altro fratello” si aggiudica il 3° premio al II Concorso per Commediografi “Fermento Teatrale” Organizzato dall’Associazione Culturale Teatrale “Idea Scena di Roma con il Patrocinio di: Regione Lazio – 5° Municipio del Comune di Roma – Teatro S. Genesio.
- L' Associazione Teatrale "Le Ombre" di Pesaro con i due atti: "La mina vagant"
- La Compagnia "I Rabdomanti" di Cesano Boscone (MI) con "Periodo di prova" (lettura scenica)
2008
- Il "Teatro Accademia" di Pesaro con "Quattro briganti, 1898" (2° Premio al 35° Festival del Dialetto di Varano e Premio della Giuria)
- Il "Teatro dell'Improbabile" di Lodi e
- L'Associazione "Girasole" di Nicosia (EN) con "Orilio, Orilio..."
- L'Associazione Teatrale "Le Ombre" con "Ficcanaso"
- La Compagnia "Gli Arancillotti" di Fragagnano (TA) con " Il ladro e la signora"
- La Compagnia "Dei Giullari" di Vigevano con "Occupato"
2009
- Le "Officine di Teatro Due" di Nocera Inferiore (SA) con "Una giornata in cantina"
- La Compagnia "New Generation" di Sala Consilina con "La casa nuova"
- Il Laboratorio Teatrale "Lorenzo" di Roma con "La casa nuova"
- La "Compagnia dla Cerasa" con "El tirchion" (traduzione in dialetto cerasano da "Orilio, Orilio...")
- Il Gruppo "Escape in Art" di Londra con "Il ladro e la signora".
- Il Gruppo Teatrale "ArtisticAndo" di Imola con "Per un paio di soap opera"
2010
- Le "Officine di Teatro Due" di Nocera Inferiore (SA) con "La casa nuova"
-  La Compagnia Teatrale Santo Stefano di Campi Bisenzio (FI) con "Ciac, si gira!"
- La "Compagnia Accademy Cinecittà" di Roma con "Periodo di prova"
- La Compagnia del "Fil de Ferr" di Lainate (MI) con "Occupato"
- La Scuola di Recitazione del Centro MAST di Palermo con "Ciac, si gira!"
- La "Compagnia AM. Palcoscenico" di Fontechiari (FR) con "La chiave di casa"
- La "Compagnia Sanfruttuoso" di Genova con "La casa nuova"
- Il Circolo Tifernum di Petrella Tifernina (CB) con "Per un paio di soap opera"
2011
 - La Compagnia Dialettale Urbinate con "L'appartamènt" (La casa nuova)
 - Il Teatro Accademia di Pesaro con "La mina vagant"
 - La "Compagnia dla Cerasa" con "El Gèni" (tratto da "Che genio!")
2012
 - La "Compagnia dei Rimediati" di Bg. Massano con "L'Arplit" (traduzione da "Orilio, Orilio...")
 - La Compagnia "La Combriccola" di Fermignano con "Lo vedo e non lo vedo"
2013
- La "Compagnia Elettra" e "L'Allegra Compagnia degli Assurdi" di Roma con "I 4 Briganti"
- L'Academic Drama Theatre "N.P. Ohlopkova" di Irkutsk (Russia) con "Lo vedo e non lo vedo"
- Il Gruppo Teatro Bussero (Milano) con: "Per un paio di soap opera"
- La Compagnia Dialettale Urbinate con "Pension Modesta"
- La Compagnia Tany d'Ancona (Gruppo Recremisi) con "Lo vedo e non lo vedo (3° Premio al 39° Festival del Dialetto di Varano)
- L'Ass.ne Teatrale "Nuovo Sipario" di Leonforte (EN)  con "Orilio, Orilio..."
- Il Centro di Cultura Italiana di Joinville (Brasile) con "Il ladro e la signora"
2014
Continuano le repliche di "Lo vedo e non lo vedo" all'Academic Drama Theatre "N.P. Ohlopkova" di Irkutsk (Russia) 
- La "Cumpagnia dul dialett da Intra" (Verbania) con "Orilio, Orilio..."
- Il Teatro Accademia di Pesaro con "C'era 'na volta a Pésre (I miracoli di Sant'Anna)" (1° Premio alla I Rassegna Regionale di Teatro di Monte San Vito) (Premio come migliore spettacolo, migliore regia e migliore scenografia alla Rassegna Teatrale "Anna Bonacci" di Falconara (AN)
- La Compagnia "Officine" Teatro 2 di Nocera Inferiore (Salerno) con "I nonni" (adattamento)
- La Compagnia "Magazzino dell'Arte" di Melfi (PZ) con "Ciac, si gira"
2015
Continuano le repliche di "Lo vedo e non lo vedo" all'Academic Drama Theatre "N.P. Ohlopkova" di Irkutsk (Russia)
- L'Accademia di Arti Drammatiche “Artedattore”di Roma con “Andiamo a teatro
- La "Compagnia della Speranza" di Castelvecchio con "Alla pensione Modesta" a Savignano sul Rubicone
- L'Associazione Teatrale "Le Ombre" di Pesaro con "El struscion" (traduzione in dialetto pesarese da "Orilio, Orilio...")
- La Compagnia Dialettale Urbinate con "Che Geni!"
- La Compagnia "La Sciabica" di Marzocca (AN) con "Orilio, Orilio..."
- Il Gruppo Teatrale "Il Carrozzone" di Bagnolo del Salento (LE) con "Andiamo a teatro"
2016
Continuano le repliche di "Lo vedo e non lo vedo" all'Academic Drama Theatre "N.P. Ohlopkova" di Irkutsk (Russia)
La Compagnia Dialettale Urbinate con "C'era una volta (I miracoli di Sant'Anna)"
- La Compagnia "Fuori Tempo Massimo" di Roma con "Quattro briganti"
- Il "Piccolo Teatro San Pio" di Roma con "Orilio, Orilio..."
- La Compagnia Dialettale Urbinate con "Da Pesaro a Urbino, da Urbino a Pesaro"
- La "Bottega dell'Attore" di Campobasso con "Varietà"
2017
- La Compagnia "Nuovo Millennio" di Lecco con "Andiamo a Teatro"
- Il Teatro Accademia di Pesaro con "Lo vedo e non lo vedo" (versione dialettale pesarese)
- La Compagnia Dialettale Urbinate con "Una giornata in cantina" (versione dialettale urbinate)

---------------------------------------
Nel 1982 viene pubblicato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pesaro il “Dizionario dei termini pesaresi”, curato da P. Cappelloni sotto la supervisione del Prof. Sanzio Balducci dell’Università Urbinate.
Nel 1986 la ricostruzione in rima di una antica ricetta della cucina locale ha ricevuto il 1° premio con pubblicazione nel “Primo Quaderno di Gastronomia Marinara Pesarese”.
Due poesie in vernacolo sono state segnalate e pubblicate in occasione del Premio di Poesia Dialettale “Odoardo Giansanti” rispettivamente nel 1996 e nel 1998
.
Nel 2011 La poesia "La parola Amor" è risultata vincitrice al PREMIO VARANO (sez. Poesia d'amore) 

Nel 2015 ha pubblicato la traduzione in dialetto pesarese de "Il Piccolo Principe".
Il racconto "Un giogh tra la nebbia" ha vinto il 3° Premio nella sez. narrativa del Premio Varano (AN)
Altri racconti – ivi comprese favole per bambini - sono stati pubblicati sul periodico “Lo Specchio della Città”.